dom 20 giu | San Potito Sannitico

Lì Canti da lì Cunti - Prova Concerto Antonio Nicola Bruno

In questa personale versione musicale dell'opera di Basile Antonio Nicola Bruno sceglie un approccio semplice e complesso ad un tempo: le fiabe e le cronache di contadini, principi contadini e bambini, donne di ogni età e cultura rivivono nella vita odierna riportando a Napoli il ritmo del passato.
La registrazione è stata chiusa
Lì Canti da lì Cunti - Prova Concerto Antonio Nicola Bruno

Orario & Sede

20 giu, 19:00
San Potito Sannitico, Palazzo Filangieri, via Sanillo 61 81016 San Potito Sannitico CE, Italy

L'evento

Incontriamoci nei giardini di Palazzo Filangieri per un appuntamento ricchissimo di suggestioni che ci farà attraversare un ponte tra antichissime tradizioni e il tempo presente, trasformando ciò che osserviamo tutti i giorni in qualcosa di mitico e fiabesco.

L'autore e musicista Antonio Nicola Bruno e' attualmente ospite in residenza presso Associazione Gaetano Filangieri per finalizzare la produzione della sua ultima creazione, "Lì canti de lì cunti".

La prova concerto sarà aperta al pubblico nella cornice  di Palazzo Filangieri e ci aspettiamo  una serata davvero unica.

de" Lì canti de lì cunti" di Antonio Nicola Bruno è liberamente ispirato a "Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille",  una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L'opera, nota anche con il titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, tra cui la più famosa e  La gatta Cenerentola, una nota versione della famosa fiaba Cenerentola, racconto popolare tramandato sin dall'antichità in centinaia di versioni provenienti da diversi continenti.

Lo stesso racconto popolare è stato  ripreso in  diverse varianti ,  da Charles Perrault  e nel XIX secolo dai fratelli Grimm.

Dalla novella di Basile è tratta anche l'opera omonima di Roberto De Simone.

La Napoli di Basile è plebea, miserabile, chiassosa, turpe, popolata da taverne, bordelli, bische, malefemmine. E i personaggi dei cinquanta racconti si raccolgono con lo scopo di far ridere il lettore.

La prima realizzazione cinematografica vagamente ispirata a "Lo cunto de li cunti " è "C'era una volta" del regista Francesco Rosi, realizzato nel 1967, che ha nel cast Sophia Loren, Omar Sharif, Georges Wilson, Dolores del Río, Marina Malfatti e Leslie French.

Trasposizione del Pentamerone è, nel 2015, anche "Il racconto dei racconti" (Tale of Tales), film in lingua inglese a episodi diretto da Matteo Garrone, basato sulle tre fiabe  La cerva fatata, La pulce, La vecchia scorticata, mentre Il film d'animazione italiano Gatta Cenerentola (2017) è un adattamento della fiaba omonima contenuta appunto,  ne Lo cunto de li cunti.

Antonio Nicola Bruno, oggi,  in questa sua versione musicale, ha scelto un approccio stilistico e tematico semplice e complesso ad un tempo, oltre che coraggioso e controtendenza: la narrazione passa direttamente agli eroi di oggi, più fragili e resilienti, ma comunque fantasiosi e capaci di risolvere enigmi e problemi pratici: e cosi le fiabe e le cronache di contadini, principi contadini e bambini, donne di ogni età e cultura rivivono  nella vita odierna riportando a Napoli il ritmo del passato.

Insieme allo stessa Bruno saranno sul palco Tony Panico Carlo Ostuni e la partecipazione straordinaria di Tony Cercola.

E' gradita la prenotazione al numero whatsup 3395768917 

Entrata con gentile contributo libero a sostegno delle attività dell' Associazione.

La registrazione è stata chiusa

Condividi questo evento